NAVIGHERO’ IL TUO VENTRE

NON HA PIÙ SENSO, O FORSE NON LO HA AVUTO MAI

SENTIRSI PERSO, NEL VETRO NEL VENTO DEL MARE

 

IO RE DEL NIENTE, SOVRANO DI UN MONDO CHE FU

ORA DISPERSO, IN GABBIA CON MILLE OCCHI BLU

ESCLUSO DAL CIELO, VORREI NAVIGARE IN TE

L’OBLIO DEL TUO VENTRE, COI SOLITI MILLE OCCHI BLU

 

DENTRO IL MIO VETRO, SOGNANDO DI CADERE GIÙ

CON TUTTI I MIEI OCCHI, PER POI NON VEDERLI MAI PIÙ

SCOPRENDO IL MARE, E IL VIAGGIO CHE MI PORTERÀ

SUL TRONO DEL NIENTE, SOMMERSO DAL GIGANTE BLU

 

DIVORAMI PERCHÉ SONO IL RE DEL NIENTE.

VORREI NAVIGARE NEL REQUIEM DEL MARE.

 

NON HA PIÙ SENSO, O FORSE NON LO HA AVUTO MAI.

SENTIRSI VIVO NEL GELIDO VENTRE DEL MARE.