L’Hyper-Pop sarà il futuro della musica elettronica?

L’Hyper-Pop sarà il futuro della musica elettronica?

19 Dicembre 2020 0 Di Alessandro Cirone

L’ultimo anno e mezzo ha visto emergere nella scena musicale mondiale una nuova corrente, fatta di un uso smodato di pitch e auto-tune sulla voce, accompagnata da bassi insistenti e suoni glitch, definendo un universo musicale super colorato e distorto.

Il termine hyperpop all’inizio è stato usato nella scena nightcore di SoundCloud, ma in poco tempo è passato ad indicare una tipologia di musica estremamente eterogenea che trascende di continuo i confini tra i generi.

Data la sua enorme varietà, non è possibile ricondurlo a una definizione precisa ma possiamo vederlo come una sorta di punto di incontro tra la musica pop, l’elettronica e la cultura di internet.

É un sottogenere sperimentale che affonda le sue radici nella musica pop e EDM, unendo elementi tipici di musica trance, emo, cloud rap, chiptune e hip hop.

La chiave è spingersi esageratamente fuori dagli schemi, sfociando talvolta in risultati parodistici: la ricerca dell’assurdo è particolarmente evidente nel sound design e in tutto l’aspetto visivo della corrente, dalle foto degli artisti ai video e alle cover, che prende spunto da diversi stili artistici.

Cover: 70POSIZIONI – Anzj co-prod. Estremo

 

A rappresentare il movimento ci sono artisti come 100gecs (duo formato da Laura Les e Dylan Brady), Charlie XCX, Dorian Electra, Bladee, oltre ai precursori del collettivo PC Music, fondato nel 2013 da A.G. Cook. Nell’agosto 2019, inoltre, è arrivato il riconoscimento da parte di Spotify con la playlist editoriale intitolata hyperpop che ha fatto il suo esordio con una cover dedicata proprio ai 100gecs.

L’esplosione di questa tendenza oltreoceano, però, non è passata inosservata.

Diversi artisti italiani hanno infatti intercettato questo nuovo suono, uscendone inevitabilmente influenzati e portandolo nelle produzioni dei propri brani.

Alcuni esempi sono Splendore, membro del collettivo/etichetta Ivreatronic, e Anzj ed Estremo nel singolo 70POSIZIONI. Non mancano ulteriori esperimenti all’interno del panorama SoundCloud.