Fuori Noi: il ritorno degli Zero Assoluto

Fuori Noi: il ritorno degli Zero Assoluto

28 Luglio 2020 0 Di ilfaroindie

All’improvviso, svegliarsi la mattina e semplicemente ritrovare gli Zero Assoluto. Un gruppo musicale che, a prescindere dai gusti, è passato almeno una volta attraverso le casse dello stereo o del lettore cd – sì sì c’era ancora – di chiunque sia nato negli anni ’90 o comunque abbia vissuto la sua adolescenza pop nei 2000. Ad una festa, in radio, dal cd masterizzato regalato al proprio amore estivo, quel tuturuturututtu ha raggiunto tanti di noi, diventando dettaglio inconfondibile di un singolo (Semplicemente) doppio disco di platino, quando ancora forse riconoscimenti come questo avevano un senso.

È per questo che il ritorno del duo fa notizia, anche a quattro anni di distanza dall’ultima pubblicazione. Si chiama Fuori Noi ed è il singolo che, in fondo, ci racconta di come i main outsider del pop nostrano non siano cambiati.

Scrivere della semplicità fotografando situazioni di tutti i giorni e quella malinconia del quotidiano che ognuno di noi vive a modo suo ma Gazzelle un po’ di più. Non a caso il brano trova la sua quadratura nella collaborazione con il cantautore romano, con il quale è stato scritto e cantato. Thomas e Matteo non hanno congelato tutto l’immaginario che da sempre sono riusciti a creare e, dopo una bella boccata d’aria, sono tornati con un brano delicato e tagliente allo stesso tempo. Un bellissimo bipolarismo musicale, arricchito dalla freschezza di penna dell’autore di Punk.

È l’inizio di un nuovo percorso? No, più che altro il nuovo punto di un cerchio di fatto mai chiuso!

 


a cura di Federico Clemente