Vista Mare: la finestra sul mondo della Hemme Crew

Vista Mare: la finestra sul mondo della Hemme Crew

15 Maggio 2020 0 Di ilfaroindie

Esce oggi Vista Mare, nuovo singolo della Hemme Crew. E deve molto all’Enel. O almeno così lo racconta divertita la crew: “Avevano appena staccato la corrente in studio per via di alcune bollette arretrate, così decidemmo di passare un pomeriggio in spiaggia tutti insieme”. Ed è in quella spiaggia che un gruppo di bambini, cresciuti insieme tra i banchi di scuola, trova il proprio posto sicuro, una “club house” dove rifugiarsi quando le cose non vanno come si vorrebbe. Un posto con una finestra vista mare, e allo stesso tempo vista mondo, da cui gridare “io esisto”, primo passo per assecondare la propria voglia di riscatto.

L’atmosfera, complice il giro di chitarra che apre e costantemente torna durante il pezzo, è malinconica, dal retrogusto amaro, ma proprio per questo capace di rendere più dolce l’urlo di rivincita che si respira nella seconda parte. Le sette sfere, come in “DragonBall”, equivalgono ad un desiderio e bisogna portarle con se, anche nei momenti più amari, per sentirsi sempre vicini a ciò che si desidera e a chi “ci tiene in piedi”.

 

Hemme – si legge acca-emme, abbreviazione di Her Majesty, ovvero “Sua Maestà” – è un collettivo formato da:

TonyG (Antonio Vincenzo Giardino)

Delta (Giacomo di Paola)

Ian Noah (Pietro Yannik Maggiacomo)

Ian Mike (Michele Lorenzo Eburnea)

Liuk Narden (Luca Nardone)

Dopo aver conquistato una buona fetta di pubblico con il brano Ansia, la crew torna con un nuovo singolo particolarmente introspettivo e personale. “Esprimersi non è mai stato un obbligo, semmai il gas affermano. E ora che quei bambini in spiaggia stanno crescendo, dovranno dimostrare di essere in grado di spingere forte il piede sull’acceleratore.


a cura di Federico Clemente