zYp – Desertica photo contest

zYp – Desertica photo contest

20 Aprile 2020 0 Di ilfaroindie

La band torinese lancia un contest fotografico che collega il periodo di quarantena al loro ultimo video, Desertica

 

Gli zYp sono, prima che una band, una grande famiglia, che condivide -oltre alla musica- le case in cui vivono e gli affetti. I ragazzi si sono conosciuti nel 2012, allora diciassettenni, nel quartiere torinese Barriera di Milano. Una zona periferica difficile che hanno già avuto modo di raccontare nel loro primo Ep del 2016.

“Dove vivo io/tante spade in terra/troppi chiusi in camera/tante vite in scatola/Dove vivo io/i giorni non si muovono/mai”

Il loro nuovo album, oltre a continuare a raccontare della loro periferia, allarga lo sguardo sulla condizione tribolata del nostro mondo e di quanto possa essere difficile farne parte. In “zYp” troviamo scorci dei momenti più luminosi e racconti dei blackout di più dura difficoltà.

“nella musica non solo sveliamo tutto di ciò che siamo, di più: le canzoni sono pezzi di noi”

In questo nuovo lavoro spicca il salto in avanti di una band, che parte da una base rock per poi diramarsi in uno studio di suoni sempre più ampi fino ad abbracciare stili come il blues e la psichedelia. La loro visione della musica è reale e genuina, molto distante dai canoni musicali a cui ci ha abituato negli ultimi anni il panorama musicale italiano nella media.

“Più che una risposta a qualcosa, la musica è stata un’illuminazione. La musica è stata la risposta al desiderio di esprimerci, in un momento delle nostre vite in cui non potevamo o riuscivano a farlo in libertà. Essere noi quattro, in sala prove a suonare come meglio potevamo, era, ed è tuttora, il momento per eccellenza di scambio, di esposizione della propria sensibilità e di confronto su tutto. La musica per noi è festa, gioco, studio, meditazione e terapia”

Proprio questo loro modo di essere li ha portati a lanciare un’iniziativa positiva nella situazione di quarantena a cui siamo costretti in questo periodo. Un’invito a, anche in momenti sofferti come questo, notare la bellezza delle cose. Alzare lo sguardo e osservare con occhi diversi quello che ci circonda, immortalando con uno scatto un frammento che di solito di solito non siamo in grado di cogliere.

 

View this post on Instagram

| PHOTO CONTEST | . Fate una foto a qualcosa di bello nella vostra giornata, qualcosa di cui non vi eravate mai accorti e che solo adesso vi salta agli occhi. In un momento in cui vedere la bellezza è più necessario che mai, con gli occhi di quando eravamo piccoli, vi invitiamo a dirlo e cantarlo insieme a noi riascoltando “Desertica”: ce n’è, ce n’è. (link in bio) . Avevamo dei programmi per i prossimi mesi, concerti, foto, viaggi. E’ andato tutto diversamente e per questo vi chiediamo di aiutarci, per sentirci vicini facendo qualcosa insieme. . Questa call è per fotografi, videomakers, artisti visivi in generale, musicisti e chiunque voglia partecipare. Le dieci foto che ci piaceranno di più caricate tra il 6 e il 16 Aprile verranno pubblicate in un articolo su @ilfaro.lightsupthemusic . Istruzioni: carica la foto sul tuo profilo IG e alla descrizione aggiungi l’hashtag #cenè e il tag @zyp_band . Cominciamo noi. . #cenè . . . . . #photocontest #opencall #photocall #opencontest #artcall #photography #quarantine #band #rockband #indie #indierock #guitars #rockmusic #call #indiependent #nolabel #niceshot #goodvibes #contest #bestphoto

A post shared by zYp (@zyp_band) on

Abbiamo sposato con piacere questa iniziativa, di cui di seguito vi proponiamo i dieci scatti selezionati fra i molti che hanno aderito all’iniziativa:

View this post on Instagram

Nel 2008 è uscito Wall-E. Per chi non l’avesse mai visto, il film racconta di un’umanità che a causa dell’inquinamento e dei rifiuti si rifugia su una grande nave spaziale dove gli individui, dipendenti dai robot e dalla tecnologia, passano le giornate difronte al proprio schermo olografico interagendo praticamente solo con se stessi. Hanno perso la memoria, il contatto umano, gli stimoli, i colori e i sentimenti. 700 anni dopo un piccolo robottino, il cui compito è quello di ripulire il pianeta, trova una piantina in un vecchio stivale e dona all’umanità la speranza di una nuova vita. Ieri, mentre lavoravo seduta in balcone, mi sono accorta che in uno dei vasi, senza piante, non curato da anni, è cresciuto un tulipano. Sullo sfondo c’è la mia città, che in questi giorni è una città fantasma, come tutte le altre. La natura ci parla, ma noi molto spesso non ce ne accorgiamo. Ci tenevo a condividerlo con voi, nella speranza, chissà, di trovare da qualche parte un piccolo Wall-E e tornare finalmente a respirare 🌱 #cenè

A post shared by Arianna Puccio (@_cookiecrumbles) on

View this post on Instagram

Tra dune di lenzuola Acqua lente naturale #cenè @zyp_band

A post shared by Aurora (@maybesullengold) on

View this post on Instagram

manichino_02_insta . . @zyp_band . . #cenè

A post shared by Riccardo Maione (@noexmaio) on

View this post on Instagram

La Regina dei Colombi ed il Principe Gatto Cloud#36 – Marco Goi Dopo anni di guerra ed incomprensioni tra gatti e colombi viene firmato un trattato di pace. Per mantenere l'accordo tra i regni, la Regina dei Colombi assieme alla sua corte, offre al Principe dei Gatti il suo più giovane colombo che verrà allevato e cresciuto come un gatto. QUESTA NUVOLA É IN VENDITA QUI Come altri artisti partecipo all'asta benefica #UNITIPERPARMA per il contrasto del COVID-19 che mira a raccogliere fondi per l'ospedale di Parma mettendo all'asta quest'opera. La basa d'asta é 50 euro ed il rilancio minimo é di 10. Si richiede di taggare il profilo della persona che aveva l'offerta più alta nel caso si voglia rilanciare. Alla chiusura dell'asta contatterò chi si é aggiudicato l'opera, che dovrà versare il pagamento (e mandarmi la copia) direttamente sull'iban del Fondo Emergenza Coronavirus aperto da MUNUS _ IBAN: IT61B 06230 12700 0000 38169579 #METTERINSEMA é un'iniziativa bellissima e sono orgoglioso di esserci @risethecat ❤️ @chestranochiamarsicanu @isabellabersellini #illustration #cloudart #clouddrawing #nuvoledisegnate #catlovers #unitiper #art #drawing #cenè

A post shared by Marco Goi (@marco_goi) on