Senso D’orientamento: un brutto sogno che però sta finendo

Senso D’orientamento: un brutto sogno che però sta finendo

10 Aprile 2020 0 Di ilfaroindie

Fuori oggi, dal connubio artistico tra Occhiopigro e Charlie Fuzz, Senso D’orientamento.
Il pezzo fotografa il senso di smarrimento – comune a tanti di noi – che si vive alla fine di una storia. Le troppe domande, le poche risposte, i ricordi, ci trattengono dentro un’unica universale sensazione: il sentirsi persi. È qui che, di fronte ad una nuova vita tutta da capire, nasce l’esigenza di orientarsi. In fondo, è “stato tutto uno sbaglio ma da qui si riparte” e troviamo la forza per farlo nella consapevolezza che ridere e vivere questo momento come fosse qualcosa di leggero diventa un’opportunità per ritrovarsi e scoprirsi più belli di come ci si sentiva

“Senso d’orientamento nasce con l’idea di trovare qualcosa di bello in una situazione disastrosa, durante il letargo alcolico in pomeriggi passati a suonare con il mio amico e collaboratore artistico di quel periodo (Enrico Gismundi), ideatore del giro di basso che ha ispirato l’evoluzione musicale del brano” ammette l’autore.

Così Marco Urbinelli, in arte Occhiopigro, ha voluto immortalare il tutto, condividendo il viaggio verso la “guarigione” con Charlie Fuzz, creando un binomio vincente. Completano l’opera una melodia scanzonata e una caricaturale rappresentazione della scia di ricordi modellati tramite diversi frame grotteschi, spensierati, splendidamente ricuciti con semplicità e autoironia. Del resto, è stato tutto un “brutto sogno che però sta finendo”.


a cura di Federico Clemente