Lights up the music: Absolutely 2005

Lights up the music: Absolutely 2005

3 Aprile 2020 0 Di Marco Perrotta

Absolutely è la nostra rubrica nostalgica che ci fa tornare indietro nel tempo rivivendo gli anni ’00 focalizzando l’attenzione sul panorama musicale.

In questa occasione parleremo del 2005: anno che verrà ricordato per la comparsa di Youtube, la morte di Papa Giovanni Paolo II e il disastroso avvento dell’uragano Katrina nel sud est degli Stati Uniti.

Ma sarà anche l’anno del primo telefono cellulare con una connessione wifi a banda larga [il Blackberry 7270] e del primo scatto fotografico di un pianeta esterno al sistema solare. God of War e SuperMario Kart saranno i due videogiochi più venduti dell’anno e ai cinema uscirà l’adattamento cinematografico del fumetto di Alan Moore e David LLoyd, V per Vendetta.


Cronistoria del 2005

  • Il 12 gennaio l’Europarlamento di Strasburgo approva la Costituzione europea.
  • Il 16 gennaio Adriana Iliescu è la prima donna a partorire un figlio all’età di 66 anni.
  • Il 28 gennaio a Bormio si aprono i Campionati mondiali di sci alpino 2005.
  • Il 14 febbraio viene fondato YouTube.
  • Il 16 febbraio entra in vigore il protocollo di Kyoto sull’emissione di gas tossici; vi aderiscono 141 Paesi, esclusi gli USA.
  • Il 27 febbraio ai premi Oscar 2005 The Aviator di Martin Scorsese si aggiudica 5 statuette e Million Dollar Baby di Clint Eastwood 4, ma quest’ultimo riceve i premi nelle categorie più importanti.
  • Il 31 marzo muore Terri Schiavo, dopo aver vissuto per 15 anni in coma vegetativo. Il 18 marzo il marito Michael aveva ottenuto dal tribunale di poter interrompere l’alimentazione artificiale della moglie, malgrado i genitori della donna fossero decisamente contrari. La lenta morte della donna diventa un grande caso mediatico sia negli USA che nel resto del mondo.
  • Il 2 aprile dopo quasi ventisette anni di pontificato, muore papa Giovanni Paolo II. Il 19 aprile viene eletto papa il cardinale tedesco Joseph Ratzinger, il quale assume il nome di Benedetto XVI.
  • Il 23 aprile nasce YouTube. Alle ore 20:27 viene registrato il primo account e viene caricato il primo video.
  • Il 3 maggio la Corte di cassazione assolve Delfo Zorzi, Carlo Maria Maggi e Giancarlo Rognoni dall’accusa di essere i responsabili della strage di piazza Fontana.
  • Il 20 maggio la Juventus vince il suo 28º scudetto, poi revocato dalla Giustizia Sportiva a causa di calciopoli.
  • Il 19 maggio in Corea del Sud vengono clonate cellule staminali per cure su misura per i pazienti.
  • Il 13 giugno Michael Jackson viene dichiarato innocente dalle accuse di molestie sessuali su minore. L’artista viene scagionato da ben 10 capi d’accusa nei suoi confronti.
  • Il 16 giugno la Climamio Bologna si aggiudica il suo 2° scudetto battendo 3-1 Milano in finale. Per la prima volta nella storia dello sport italiano sarà decisivo l’Istant Replay proprio sul canestro decisivo di gara 4.
  • Il 2 luglio si tiene il Live 8, serie di concerti a Londra e in altre otto capitali mondiali, organizzata da Bob Geldof per mobilitare l’opinione pubblica riguardo al problema della povertà in Africa e nel mondo, a soli tre giorni di distanza dall’inizio del vertice dei G8 di Edimburgo.
  • Il 3 luglio in Spagna entra in vigore la legge approvata tre giorni prima sul matrimonio tra persone dello stesso sesso e sull’adozione da parte di coppie dello stesso sesso.
  • Il 7 luglio quattro esplosioni avvenute su diversi mezzi pubblici (metropolitana e autobus) in più parti della città sconvolgono Londra. L’esito dell’attacco terroristico è pesante: 55 morti e 700 feriti.
  • Il 13 luglio la Francia sospende il trattato di Schengen.
  • Il 22 luglio a Londra la russa Elena Isinbaeva è la prima donna della storia a valicare i 5 metri nel salto con l’asta.
  • Il 23 luglio a Sharm el-Sheikh: attentato di al-Qaida con cinque esplosioni negli hotel e al mercato; si contano 90 morti (fra questi ci sono 6 italiani) e 200 feriti.
  • Il 1 agosto entra in vigore il divieto di fare pubblicità al tabacco in radio, televisione, carta stampata e internet.
  • Il 29 agosto l’uragano Katrina si abbatte sulle coste americane. Molta paura a New Orleans; si conteranno 1.836 vittime e 108 miliardi di dollari di danni.
  • Il 10 settembre al Campovolo Luciano Ligabue tiene un concerto di 3 ore davanti a 180.000 persone, stabilendo il record europeo di presenze per un singolo artista.

     

  • Il 13 novembre trovato in un hotel di Minneapolis il corpo senza vita di Eddie Guerrero, famoso wrestler della WWE, in seguito ad un attacco cardiaco.
  • Il 1 dicembre viene eseguita l’esecuzione numero 1000 da quando la pena di morte venne reintrodotta nel 1976 negli Stati Uniti.
  • L’8 dicembre parte, dal Quirinale, la staffetta della Fiaccola Olimpica per i XX Giochi olimpici invernali di Torino 2006.
  • Il 12 dicembre viene riaperta l’inchiesta sulla morte di Luigi Tenco.

E la musica nel 2005?

L’evento musicale dell’anno [e forse del decennio] è sicuramente il Live 8, una serie di 11 concerti realizzati in contemporanea negli 8 paesi partecipanti al G8 organizzato da Bob Geldof con l’obiettivo di far pressione sui leader politici delle nazioni più ricche e potenti del mondo per cancellare il debito delle nazioni povere. Tra gli artisti che parteciparono annoveriamo i Pink Floyd, Madonna, i The Cure, gli U2, i Bon Jovi, i The Who, Paul McCartney e tantissimi altri.

Per l’industria musicale fu un anno di svolta perché ci fu il boom della musica digitale, piattaforme come iTunes divennero fondamentali per l’approvvigionamento ma al contempo aumentò a dismisura anche il numero di download illegali di musica.

In italia nella classifica dei singoli più venduti del 2005 troviamo in vetta la dimenticabile i bambini fanno oh di Povia, in compagnia della profetica La tortura di Shakira e Crazy Frog di Axel F.

Sanremo sarà vinto da Francesco Renga con il brano Angelo mentre nelle prime 3 posizioni degli album più venduti troviamo Biagio Antonacci, i Negramaro e Michael Bublé.

È uscendo però dalle classifiche di vendita e andando a pescare dai brani presenti nei nostri lettori mp3 che troviamo il meglio che la musica italiana ci ha lasciato. Gli Offlaga Disco Pax pubblicano il loro primo disco Socialismo Tascabile, mentre gli Afterhours pubblicano uno dei loro album più apprezzati e cioè Ballate per piccole iene. Ma è sopratutto l’anno de La Malavita dei Baustelle.

Nel resto del mondo Madonna si conferma la regina del pop e delle top chart con il suo decimo disco in studio Confession on a dance floor, top chart che condivide per lo più con James Blunt [Back to Bedlam], Natalie Imbuglia e Bob Sinclair.

Il 2005 sarà però soprattutto l’anno della consacrazione per alcuni dei rapper americani che segneranno l’intera industria musicale per i successivi 10 anni. In questo floridissimo panorama si affermeranno artisti come Kanye West con il suo secondo album Late Registration,  Nelly con il doppio CD Sweatsuit, Lil Wayne con The Carter II. Il disco rap più venduto dell’anno sarà The Massacre di 50 Cent che sfiorerà i 10 milioni di dischi venduti.
Un discorso a parte invece merita Be di Common, uno dei migliori dischi del decennio.

Le più entusiatiche recensioni della critica nel 2015 verranno spese però per il fenomeno Art Pop Antony and the Johnson che si affermano al grande pubblico con il loro secondo album I am a bird now.
Tornando in Europa gli scozzesi Franz Ferdinand produrranno You could have it so much better e i Kaiser Chiefs raggiungeranno un discreto successo con Employment.


Gli Album da recuperare

Sufjan Stevens – Illinois

Afterhours – Ballate per piccole iene

The white stripes – Get behind me satan

Common – Be

Sigur Rós – Takk…

Gorillaz – Demon days

Kanye west – Late Registration


Gli altri Absolutely ’00