Avincola, il Rider che consegna Canzoni

Avincola, il Rider che consegna Canzoni

19 Dicembre 2019 0 Di ilfaroindie

Perchè Sanremo è Sanremo e noi del Faro siamo sempre sul pezzo!

Abbiamo intervistato uno dei finalisti dell’ edizione Giovani, mezzo italiano, mezzo catalano, classe 87 scopriamo chi è il misterioso AVINCOLA!

-Ciao Avincola, vogliamo conoscerti!
Raccontaci chi sei!

Ciao ragazzi! Sono Avincola, consegno canzoni e non solo..! Scrivo da sempre e dopo avere fatto tantissima gavetta mi ritrovo alla finale di Sanremo Giovani. Non vedo l’ora arrivi il 19 per potervi raccontare la storia di chi, come me, si aggira tra le strade e i semafori delle città..

-Da indipendente a Sanremo giovani, ma non sei nuovo dell’ambiente, raccontaci l’esperienza Sanremese.

Per me, essere arrivato fino a qui oltretutto da artista indipendete, è un’ emozione fortissima. E’ un riconoscimento verso tutta la passione che ho messo fino ad oggi nelle mie canzoni. In questo momento vi scrivo dalla città dei fiori, dove sono passati i più grandi artisti del nostro paese. Pensare di essere qui a respirare quella stessa aria mi riempie la testa e il cuore di un’energia che mi porterò fino al mio ritorno a Roma.

-Cosa ti aspetti? Progetti futuri?

Mi aspetto prima di tutto che la canzone arrivi al cuore della gente e che si accenda una piccola luce su un lavoro che troppo spesso resta nell’ombra.

– Sappiamo che fai veramente il rider a Roma, cosa pensi di questo genere di lavori? Perché hai deciso di fare il rider?

Penso che dia la possibilità a tutti di lavorare ma allo stesso tempo credo che dovrebbe garantire più tutele. Fare il rider è per tutti una necessità. E’ un lavoro difficile, pericoloso e stressante ma ci si saluta al semaforo.. E questa cosa apparentemente insignificante testimonia una vicinanza vera tra noi riders che spesso non ci conosciamo ma è come se ci conoscessimo da sempre.

Bio

A soli 21 anni pubblica un Ep di inediti, suscitando fin da subito l’attenzione della critica.
Nel luglio del 2009 vince la prima edizione del “Premio Stefano Rosso”. Nello stesso periodo comincia ad esibirsi nei più importanti club della capitale e partecipa a importanti rassegne e festival.

Nel 2010 vince il “Premio Botteghe d’Autore”, aggiudicandosi anche la targa per il “Miglior
arrangiamento”.

Nel febbraio 2014 esce per l’etichetta Helikonia “Così canterò tra vent’anni”, con la produzione artistica di Edoardo de Angelis e la partecipazione di Freak Antoni (Skiantos) e Paolo Giovenchi.

Il disco viene accolto con grande interesse e viene recensito positivamente da importanti testate nazionali, tra cui “Il Fatto Quotidiano”, “L’Unità” e “L’Espresso”, che l’ha inserito nella sua lista dei 10 migliori dischi dell’anno.

Avincola ha dedicato gli ultimi due anni alla ricerca di un nuovo sound.

Stasera verrà decretato il vincitore…
In ogni caso, per noi sarà una vittoria!


Antea Zavaglio