SI SCRIVE wLOG , SI LEGGE ELETTRONICA

SI SCRIVE wLOG , SI LEGGE ELETTRONICA

29 Marzo 2019 0 Di ilfaroindie

Fuori oggi 29 marzo l’omonimo Ep d’esordio di wLOG , pseudonimo di Giangiacomo Massa, che dopo più di 20 anni dietro le quinte come autore, decide di mettersi in gioco all’atto pratico come solista.

Aveva già fatto parlare di lui l’estate scorsa con PaDroni della sabbia , primo singolo che anticipa un album ibrido dalle sonorità dance pop , ma sopratutto elettroniche.

Un progetto maturo, l’evoluzione naturale di wLOG dopo una base classica, tra blues, progressive rock ed un’importante esperienza compositiva tra i più svariati generi è senza dubbio l’elettronica.

I testi dell’Ep sono ricercati, fini all’orecchio, subiscono le influenze di Battiato, De Andrè , De Gregori , seppur le linee melodiche che ritroviamo restano coerenti in tutti i brani con la natura di wLOG.

Mai più senza:

Immaginate un aperitivo al tramonto sotto ai bastioni di Porta Venezia, ecco adesso alzate il volume della traccia 6 e brindate sereni.

Le sonorità di Pirlo e paDroni della sabbia hanno il profumo dell’estate, scorrono bene come colonna sonora estiva quindi promosse e messe in playlist!

Degna di nota Osmosi , ci si sente dentro un brano di Battisti in versione remix, antiche le parole e giovani le sonorità , un connubio che funziona alla grande.

La tracklist

Anche meno:

Roger , forse merita un ascolto in più per essere compresa, ma attenti se amate i cani come me, sicuramente capirete!

29 Febbraio , suona bene , tuttavia le melodie, a mio avviso, si rincorrono monotone tra il testo e il cantato.

Fortunatamente i bisestili li abbiamo ogni quattro anni è una traccia che dedicherei a tutti quelli che attendono l’anno giusto per festeggiare il compleanno!

Nel complesso wLOG gira bene, è un tuffo tra indie, dance pop ed elettronica , una linea melodica diversa dalle solite, fuori dal coro al punto giusto, distogliendoci da quello a cui siamo abituati, ma conservando nei testi l’antico sapere dei Maestri del passato che alla fine non passano mai!

Merita un ascolto leggero, le giornate si stanno allungando, che aspettate?


a cura di Antea Zavaglio.