Spaghetti Unplugged sbarca a Milano

Spaghetti Unplugged sbarca a Milano

30 Gennaio 2019 0 Di Jessica Fuschillo

Ci sono diverse cose che invidio di Roma, certo, hanno il Colosseo, piazze talmente grandi da poterci organizzare “Giochi senza Frontiere” e quella parlata che ti scioglie.. ma una delle cose che più gli invidiavo era Spaghetti Unplugged“.

Cheee?” urleranno a gran voce i milanesi.

Spaghetti Unplugged” è un format che chi segue Il Faro Indie ormai conosce bene, è un’open mic, un punto di riferimento per assaporare nuove proposte musicali e ospiti selezionati tra i migliori volti della musica indipendente e del nuovo pop italiano.

Ma cos’è un “open mic“?

A Milano non è così consueto, per cui vogliamo descrivervelo al meglio. Si tratta di una serata ad ingresso libero in cui tutti possono cantare, anche tu che strimpelli note e scrivi i testi delle tue canzoni sui quadernoni a spirale, puoi registrarti e avere il tuo spazio per esibirti, davanti ad un pubblico. Non servono nemmeno gli strumenti, perchè “Spaghetti Unplugged” li mette a disposizione per te.

 

 

Ma non è finita qui! Oltre ai cantanti emergenti salgono sul palco anche ospiti più noti della musica italiana, tra gli altri sono passati Motta, i The Giornalisti, i Selton, Noemi, Paola Turci e gli Eugenio in via di Gioia, tanto per citarvene alcuni.

 

Dico che invidiavo ai romani “Spaghetti Unplugged” parlando al passato perchè finalmente questa tipologia di serata arriva anche a Milano, precisamente Domenica 3 Febbraio, nella cornice stupenda dell’Apollo. Gli ospiti, quelli che sono già presenti sul menu per intenderci, sono cinque nomi del panorama musicale indipendente davvero validi, ovvero: Tricarico, Scarda, Birø, Stag e Kutso.

 

 

Alla fine dei conti possiamo dire che “Spaghetti Unplugged” è una sorta di cena di Natale, sai cosa c’è sul menu ma man mano che la serata procede arrivano sempre più sorprese, che devi restare fino alla fine per non perderne manco una.