Motta – La prima volta – Testo

5 Aprile 2015 0 Di ilfaroindie

La prima volta – Testo

Troppo bella per essere perfetta

troppo veloce per essere perfetta

e non vuoi farti fermare

sei scappata tutte le volte per paura

di restare

sempre uguale

non c’è niente di male

e adesso ci perdiamo nei discorsi

e nei segreti che si strappano a morsi

come chi passa le ore a inventare le stesse identiche note

come chi passa e poi scade come tutte le cose

 

[Ritornello]

e se non so da dove cominciare

non chiedermi come andrà a finire

e se non so da dove cominciare

tu non chiedermi come andrà a finire

come andrà a finire.

 

e ti ricordi la prima volta,

le libertà stravolte,

tu con due bottiglie di  vino

fino alle 7 sdraiati su un gradino

non c’ era niente di male

potevamo fermarci,

dovevamo sbagliare.

E ancora ci perdiamo nei discorsi

e nei segreti che non sono più nostri

come chi passa le ore

come chi passa le ore a inventare le stesse identiche note

come chi splende e poi scade come tutte le cose

 

[Ritornello]

e se non so da dove cominciare

non chiedermi come andrà a finire

e se non so da dove cominciare

tu non chiedermi come andrà a finire

e se non sai da dove cominciare

io ti chiedo come andrà a finire

io ti chiedo come andrà a finire